Lunedì, 20 Dicembre 2021 13:28

I nostri auguri

Scritto da
Vota questo articolo
(0 Voti)

Care e cari,

anche il 2021 si avvia a concludersi e come Associazione cogliamo questo momento per condividere con voi le emozioni trascorse assieme.

Diversi e molteplici gli appuntamenti nonostante le restrizioni dovute alla situazione sanitaria: abbiamo saputo svolgere gli incontri letterari con  Autori/Autrici, incontri sui cammini dove “Il camminare presuppone che a ogni passo il mondo cambi in qualche suo aspetto e pure che qualcosa cambi in noi (Italo Calvino)”.

Incontri teatrali e la XIV edizione della maratona dei narratori che, in una veste inusuale rispetto alle edizioni passate, ha ottenuto riscontri positivi di pubblico e di critica.

Grazie alla nostra determinazione, alla appassionata curatela di Elisabetta Invernici, all’allestimento di Alberto Clementi abbiamo proposto una significativa, impegnativa e importantissima mostra dedicata ad una donna straordinaria: Rosa Genoni che ha visto il contributo di Artisti-Artigiani della nostra zona che hanno omaggiato con le loro uniche creazioni questa protagonista a cavallo tra Ottocento e Novecento. Riportiamo una sua frase che attesta la sua genialità e la sua lotta per l’emancipazione: “… La storia della moda è, come ognuno sa, la storia dei popoli: è la storia delle razze, dei ceti, delle rivoluzioni, di questa travagliata umanità, che senza accorgersene adotta anche nel vestito delle feree leggi, che essa crede di dominare, ma di cui è completamente schiava”. Rosa Genoni, Storia della moda, Bergamo, Istituto d’Arti Grafiche Editore, (1930). Come unico è il fumetto “Di Rosa vestita. Una visione semplice e sincera di una vita” che EMAComics, con l’estro di William Isaac Zoe, ha realizzato per l’occasione.

Con l’Associazione La Salamandra abbiamo organizzato e proposto: la seconda rassegna “Fai la differenza” su: “Baci rubati – Amori omosessuali nell’Italia fascista”.  Due giorni di proiezioni con film classici, la presentazione di un libro e un documentario inedito alla presenza della regista. Abbiamo concluso l’anno con due iniziative molto importanti contro la violenza sulle donne sulle parole tossiche: quando linguaggio e stereotipi alimentano la violenza di genere.

Vogliamo ringraziare chi ci ha sostenuto e chi ha condiviso con noi la nostra visione di cultura: L’Altra Libreria, Confcommercio-Associazione Territoriale Abbiategrasso e Circondario, Associazione Artemisia, ma soprattutto voi che ci sostenete e ci permettete di lasciare aperta la porta delle emozioni, dei sensi costruiti e della bellezza ricercata attraverso i nostri percorsi collettivi.

A prestissimo con il nuovo programma per il prossimo anno.

Ogni bene e auguri di buone feste a voi e ai vostri cari. Un 2022 all’insegna della pace, della prosperità, della salute e della giustizia.

Letto 135 volte